Mondaino

Ucciso a Pesaro era sotto protezione

Non era a Pesaro per scelta ma perché sottoposto a uno speciale programma di protezione in quanto fratello di collaboratore di giustizia Marcello Bruzzese, il 51enne calabrese ucciso ieri pomeriggio da due killer a volto coperto che gli hanno esploso contro 30 colpi di pistola mentre parcheggiava in garage sotto casa. Abitava con la famiglia in un'abitazione pagata dal ministero degli Interni.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie